Home Tags Posts tagged with "Corona"

Corona

Il caso Danimarca ci ha dato qualche spunto oggi per spiegarvi con qualche “dritta” semplice ed intuitiva come funziona il mercato dei cambi e perché non è poi tanto difficile capirlo. Quello che è più complicato è prevederlo. Ma perché anticiparlo, quando si può tentare di inseguirlo con le giuste tempistiche?
La dura legge dei traders affascina sempre più persone che vogliono avvedutamente, avventurarsi, in questo mondo, imparando però ad agire con una certa cognizione delle proprie scelte.

Prendiamo, ad esempio, proprio la Danimarca. Ogni paese ha un suo alto o basso livello di dipendenza commerciale dall’estero, nel senso che importa o esporta di meno dall’estero, a seconda delle risorse di cui è ricco e di quelle di cui è carente.Ciò incide certamente sull’idealizzazione di una parità dei cambi, da molti policy maker osteggiata, da altri preferita. I cambi devono essere quasi fissi, per quel gruppo di paesi che giocano sulle loro inter-dipendenze. Un mondo con una sola valuta è quasi un’utopia irraggiungibile e sempre perfettibile. Ma le stilizzazioni e le concettualizzazioni degli economisti politici qui non ci interessano.

Il forex richiede pratica e discernimento degli eventi. La Danimarca ha tagliato i tassi sui depositi. Perché l’ha fatto, e per giunta 4 volte in 14 dì soltanto? Per non far aumentare troppo il valore di scambio relativo della corona danese, il che vorrebbe dire un disincentivo per le esportazioni (ci vorrebbero più euro per unità di corona danese).
Cosa sta facendo la Danimarca? Cede sul mercato dei cambi corona danese, per farla deprezzare ed acquista l’euro.
Il gioco della parità condiziona non solo l’andamento della corona danese, rispetto all’euro ma anche la sua dinamica rispetto al complesso delle valute sul mercato dei cambi che terremo sempre sotto d’occhio.

Quindi, i traders tengono conto di questi dati obiettivi e certi (le mosse della banca centrale) per inseguire il mercato, nonché accodarsi a quei swing tanto tipici del forex, eppure da non trascurare. Chiaramente, ciò comporta i dovuti rischi (in presenza di effetto-leva, amplificazione delle perdite, così come dei guadagni) ma basta conoscerli e preventivarli.

29729455_fabrizio-corona-assolto-dall-accusa-di-evasione-fiscale-0Marco Travaglio in un suo editoriale chiede la grazia per Fabrizio Corona che si trova in carcere per scontare una pena di 9 anni.
Per Marco Travaglio non è possibile che l’allora Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, sia libero di chiamare in questura per chiedere favori per una minorenne, mentre un cittadino come Fabrizio Corona, che di certo non è uno stinco di santo, marcisca in galera insieme ai boss mafiosi del 41bis.

“Ora che le telefonate di un premier alla Questura di Milano per far rilasciare una minorenne fermata per furto non sono più reato, una domanda sorge spontanea – scrive Travaglio – che ci fa Fabrizio Corona nel carcere milanese di massima sicurezza di Opera per scontarvi un cumulo di condanne a 13 anni e 8 mesi, poi ridotte con la continuazione a 9 anni? È normale che un quarantenne che non ha mai torto un capello a nessuno marcisca in prigione accanto ai boss mafiosi al 41bis, per giunta col divieto di curarsi e rieducarsi, fino al 50° compleanno?“.

Fiorello e Antonella Clerici appoggiano l’iniziativa di Marco Travaglio: la grazia per Fabrizio Corona. Il giornalista de Il Fatto Quotidiano ha lanciato dal giornale e da Twitter l’appello per chiedere una grazia all’ex paparazzo dei vip Fabrizio Corona, che è in carcere e deve scontare 9 anni di prigione. L’hashtag #graziapercorona ha avuto un enorme successo e molti utenti di Twitter hanno espresso il loro favore per liberare Fabrizio Corona.

Marco Travaglio ha però specificato che Corona in parte deve pagare e espiare le sue colpe. “Una grazia almeno parziale, che rimuova il macigno dei 5 anni ostativi, sarebbe il minimo di umanità – ha scritto Travaglio – per ridare speranza a un ragazzo che ne ha combinate di tutti i colori, ma senza mai far male a nessuno. Se non a se stesso”.

Corona ha trovato un amico in carcere si tratta di Emiliano Dolcetti, fin qui nulla di male salvo sapere che il nome dell’uomo nel 2011 balzò alla cronaca per aver ucciso la zia 83enne a colpi d’ascia sotto l’effetto di stupefacenti. L’omicidio fu commesso a Prevalle in provincia di Brescia, anche se non si tratta di un personaggio del mondo dello spettacolo di certo Dolcetti non è sconosciuto ai media. Corona ed Emiliano Dolcetti condividono una passione che pare li abbia molto avvicinati e faccia si che i due trascorrino parecchio tempo insieme. Sono entrambi amanti dello sport in particolare dei pesi e si allenano insieme tutti i giorni.

fabrizio coronaFabrizio Corona dopo 106 giorni di carcere esce per andare in tribunale di Milano. Corona deve scontare in carcere 5 anni per estorsioni e 3 anni e 10 mesi per bancarotta. Dalle foto scattate da novella 2000 nel tribunale, dove Fabrizio Corona si è recato per il giudizio di appello,sembra un uomo  molto sofferente. Ad attenderlo nel tribunale c’era il fratello, la mamma e un donna che gli è stata sempre vicino anche nei momenti brutti di Fabrizio, non l’ha mai lasciato solo, infatti lei era presente anche quando Corona si recò in Portogallo. La misteriosa donna si chiama Francesca Persi e si dice che lei è solo  la sua assistente.

Corona questa mattina ha preso parte all’udienza per il divorzio consensuale con la sua ex moglie Nina Moric. Sembra che i due siano riusciti a trovare un accordo, quindi niente litigi almeno per il bene piccolo Carlos di 10 anni.

L’udienza si è tenuta al Palazzo di giustizia di Milano la prossima udienza per definire il divorzio di Corona e della Moric si terrà ad aprile.

Lo avevamo già detto che la Moric da quando ha incontrato il suo grande amore Matteo Bobbi era intenzionata a mettere fine al suo rapporto con Fabrizio Corona ed è stata di parola.

Fabrizio Corona è attivamente ricercato dalla polizia di Milano che ha perso le sue traccie da quando nel pomeriggio si è recato in una palestra sita nella zona dove risiede.

Corona ha fatto perdere le sue tracce a seguito della sentenza di condanna emessa nei suoi confronti dalla Corte di Cassazione a 5 anni di reclusione, 1000 euro di multa e interdizione perpetua dai pubblici uffici per il processo che lo vedeva imputato di estorsione ai danni del calciatore Trezeguet.

La polizia è alla ricerca di Fabrizio Corona da tutto il pomeriggio per notificargli il provvedimento di carcerazione, l’uomo è in affidamento in prova ai servizi sociali per scontare un cumulo di pene.

Brutta situazione per l’ex marito di Nina Moric e l’ex fidanzato di Belen, dopo la sentenza di condanna la Suprema Corte ha chiesto la carcerazione immediata di Corona che non può più avvalersi di nessun beneficio di legge.

Corona-carcereCorona torna in carcere a seguito della sentenza emessa dalla seconda sezione penale della Cassazione. I giudici hanno confermato la condanna a 5 anni di reclusione per estorsione aggravata. I fatti riguardano l’estorsione che Corona fece a David Trezeguet ex attaccante della Juventus. Il re dei paparazzi chiese al giocatore transalpino 25.000€ per evitare la pubbicazion di alcune foto che lo ritraevano in compagnia di una non meglio identificata donna.

I legali di Corona avevano presentano ricorso all’inasprimento della pena che in primo grado era di 3 anni e 4 mesi e in secondo grado passò agli attuali 5 anni e 1000€ di multa.

Confermata quindi la condanna al carcere per Fabrizio Corona.

Temi caldi

prestiti per pensionati

I prestiti per pensionati sono finanziamenti personali non finalizzati rivolti a tutti i clienti anziani che percepiscono una pensione mensile. In quanto prestiti non finalizzati,...