Home Tags Posts tagged with "album"

album

Tiziano FerroTiziano Ferro esce con il nuovo singolo “Senza scappare mai più” dopo almeno tre anni di silenzio. Il nuovo singolo sarà on air su tutte le radio a partire dal 17 ottobre ed anticiperà l’uscita del nuovo album che probabilmente conterrà molti successi del cantante.

Tiziano Ferro per tutta l’estate aveva tenuto sulle spine e stuzzicato i suoi fan, per suscitare la curiosità sui contenuti dei suoi nuovi testi. “Senza scappare mai più” esce dopo l’album “L’amore è una cosa semplice” che ha vinto più di un disco di platino. Tiziano durante l’estate postava sui social che vi sarebbero state nel nuovo album “cose vecchie e cose nuove, cose che stavano altrove”. Per questo si pensa alla prossima uscita di un Greatest Hits ma con l’aggiunta di brani inediti.

“Senza scappare mai più” è stato registrato a Los Angelese. La cover ritrae Tiziano Ferro di spalle, il tutto in bianco e nero.

fotoiwan_0021-656x437I Dear Jack sono proprio un fiume in piena “Domani è un altro film – Prima parte” è tornato al vertice della classifica dei cd più venduti per la settimana volta ed è il disco più venduto in Italia nel primo semestre del 2014 con oltre 100mila copie.

Per accontentare tutti i fan del tour che parte il 4 ottobre in alcune tappe sono stati raddoppiati gli show con le pomeridiane, 30mila biglietti in pochi giorni sono andati a ruba.

Nel tour, organizzato e prodotto da F&P Group e Baraonda, che li vedrà esibirsi la domenica alle 18 i Dear Jack hanno inserito altre 7 date: 5 ottobre all’Unipol Arena di Bologna, 12 ottobre al Pala Evangelisti Perugia, 19 ottobre al Pala Sele di Eboli, il 16 novembre al Pala Terdoppio di Novara, il 30 novembre al 105 Stadium di Rimini, il 7 dicembre al Pala EIB di Brescia e infine il 21 dicembre alla Fiera di Padova (padiglione 7). Questi sono gli spettacoli live che si aggiungono a quelli già precedentemente annunciati.

Per dar modo ai fan di incontrare la band continua l’iniziativa dei Dear Jack, se si acquista all’interno del palazzetto una copia dell’album “Domani è un altro film – Prima parte”verrà consegnato un pass per poter incontrare i beniamini e farsi autografare il poster contenuto all’interno del disco.

Michael Jackson.Sono passati cinque anni da quando è morto Michael Jackson, ma la sua carriera è più viva che mai, il re del pop’, che con la sua voce ha estasiato e continua a incantare milioni di persone.

Per onorare la memoria di Michael Jackson dopo cinque anni, il Presidente e Amministratore Delegato di Epic Records L.A. Reid  , Timbaland, Darkchild, Stargate e J-Roc.con alcuni produttori ha ripescato otto brani inediti dall’archivio del re del pop per pubblicarli in un album .

Xscape” svetta ancora nelle classifiche degli album nel mondo,  il duetto “Love Never Felt So Good” con Justin Timberlak è bellissimo e diventerà sicuramente uno dei tormentoni di quest’estate, i fan hanno ancora voglia di Michael Jackson.

Proprio il mese scorso, il cantante è “tornato in vita” ai Billboard Music Awards, svoltisi a Las Vegas lo scorso maggio, sotto forma di ologramma, a cinque anni da quel tragico 25 giugno 2009  il mito del re del pop è più vivo che mai dalle classifiche  piene di suoi cd ai ricordi dei fan, amici e parenti.
Michael Jackson è il primo artista al mondo ad aver conquistato la top 10 della classifica Hot 100 di Billboard in cinque decenni diversi: una leggenda che fa storia.

Dopo aver iniziato la carriera artistica a soli cinque anni e aver formato il gruppo Jackson Five insieme ai suoi fratelli, la sua carriera è stata tutto un crescendo segnando straordinari record in campo musicale, tra cui quello per l’album più venduto della storia della musica, “Thriller”, tra i 66 e i 110 milioni di copie, che nel 1984 vinse ben otto Grammy Awards.

michele-bravi-a-piccoli-passi-defaultMichele Bravi vincitore della settima edizione di X Factor, esce con il suo primo inedito, l’album si intitola “A piccoli passi” ed è frutto della collaborazione di Michele Bravi con nomi illustri: Giorgia,  Tiromancino, Luca Carboni e James Blunt, Tiziano Ferro che ha regalato a Michele i brani “Non avere paura mai” e “La vita e la felicità”, l’inedito scritto insieme a Zibba che il giovane cantante ha presentato a “X Factor”. Nel disco c’è spazio anche per un pezzo composto dallo stesso Michele, “Prima di dormire”. 

 Com’è stato realizzare questo disco di debutto?

Michele Bravi: Ho avuto la fortuna di lavorare a un album tutto mio. Inizialmente mi sono impegnato in un lavoro di ricerca, visto che musicalmente devo ancora scoprirmi. Ho corso qualche rischio scegliendo questa strada, ho evitato l’ondata di notorietà che mi è arrivata addosso subito dopo X Factor, ma ci tenevo a essere onesto con il pubblico: ho preso il mio tempo per fare un disco coerente con quello che sono.

E ti presenti con un album ‘grandi firme’, oltre che con un brano scritto da te.

Queste grandi firme mi hanno dato fiducia. I brani dell’album sono stati proposti dai vari autori. È stato tutto spontaneo, ringrazio la fortuna di questa occasione. Era difficile rifiutare queste canzoni per due motivi: ognuna mi ha colpito al primo ascolto e poi questi grandi artisti mi hanno dato credito, ed è una cosa che mi ha riempito di orgoglio e responsabilità. Avevo in mano le loro canzoni, da interpretare.

Questo disco come lo valuti?

Come un primo passo verso quello che voglio fare. Ho sentito la necessità di trovare un suono mio, e questo per ora è il risultato.

“Serendipity” di James Blunt è l’unico brano in inglese…

E non lo volevo mettere, pensavo di fare un disco tutto in italiano. Gli adattamenti nella nostra lingua però svilivano il pezzo, e poi sarebbe stato come cercare di perfezionare la Gioconda… Ho 20 anni, ho pensato di non poter far altro che cantare questa canzone, con orgoglio. “Serendipity” è stata un regalo dell’editore. E’ arrivata con mio grande stupore: James Blunt è una superstar, il suo ultimo album è pazzesco.

Ti sei confrontato con lui sulla canzone?

Purtroppo non c’è stato modo di incontrarlo, ma il feedback è stato positivo.

“Prima di dormire” è un brano di cui hai scritto testo e musica. Come ti trovi nelle vesti di autore?

Sono molto pudico nel far sentire i miei pezzi, li avevo dati solo al produttore dell’album (Michele Canova, nda). Questa è una canzone che ho scritto davvero come uno sfogo, e infatti è destrutturata, composta da un flusso libero di parole. Per Canova quello era un mio tratto distintivo. Tra l’altro ho letto sui miei social, dove mi segue un pubblico abbastanza giovane, dei riscontri molti positivi su questo tipo di brano. Mi sono positivamente stupito di questa reazione.

A proposito di social sei molto attivo e sembri divertirti.

Problema social network: uscito da X Factor io ero totalmente ignorante di tutto quello che riguardava questo mondo. Non c’ero per pigrizia, non ero incentivato a scrivere a persone di cui non vedevo il volto. Adesso invece questa è una realtà che devo coltivare, ma non per un discorso utilitaristico: è per rispetto del pubblico che vuole essere coinvolto il più possibile nel mio percorso e nella nascita del mio progetto musicale. I social non tolgono verità alla vita, se usati bene possono essere aggiuntivi e non sostituivi di altri rapporti. Trovo che sia un bel modo per condividere il proprio lavoro. Ma sto ancora imparando a usarli e a sfruttarne le potenzialità.

RTTeUocc5ZhclM86X9Unmm0=--Fuori dagli schemi, l’ironia  del “Selfie” con  un macaco in copertina, il titolo non è stato scelto a caso,  già nel 1971 la cantante aveva scelto una scimmia per la copertina di “Mina” i 13 titoli sono stati registrati negli studi “Gsu edizioni musicali” di via Giacomo e Filippo Ciani in Lugano per l’etichetta “Pdu”, fondata nel 1967 dalla stessa artista e dal padre Giacomo.

Ecco l’album di Mina 13 le tracce che compongono “Selfie” Questa donna insopportabile; Io non sono lei; La sola ballerina che tu avrai; Il pelo nell’uovo; Alla fermata; Perdimi; Il giocattolo; Mai visti due; Troppa luce; La palla è rotonda; Oui c’est la vie; Aspettando l’alba; Fine.

“Selfie” è un album che per apprezzarlo a pieno va ascoltato diverse volte per carpirne le sfumature e carico di sonorità semplicemente introvabili in una sola cantante.

Massimiliano Pani figlio di Mina, autore,  musicista, produttore, collaboratore, racconta questo nuovo album “Selfie” :

Come è venuta l’idea di questo titolo? – “Mina ha sempre giocato con la sua immagine, è stata la prima a distruggerla nelle copertine dei suoi dischi, prima di Madonna o Lady Gaga. Qui infatti c’è una scimmia la stessa che compare anche all’interno del libretto dell’album”.

Ma Mina si fa i selfie? – “Ovviamente è una cosa ironica, già anni fa, nel pieno della bellezza, lei si faceva copertine comparendo con la barba o con un fisico da culturista, cambiandosi completamente”.

Come sono i pezzi dell’album? – “Mina ha sempre cantato sia pezzi drammatici e stazianti ma anche giocosi e molto ironici, ha sempre giocato con tutti i generi. Essendo un’interprete pura, è sempre stata il direttore artistico di se stessa, non essendo un cantautore i pezzi se li doveva andare a cercare. Ha avuto sempre molto orecchio, e nel corso degli anni ha trovato molti autori, perchè se i pezzi sono belli, il disco è bello”.

Mina è assente dalle scene dagli anni 70- “La sua è un assenza-presenza, ogni anno propone qualcosa, un album inedito o di cover, scrive su settimanali, in tv fanno vedere filmati di repertorio, è un personaggio che è entrato nell’immaginario, è successo malgrado lei”.

10937427195_29ed1f4e3dLa diciasettenne cantautrice neozelandese per la prima volta in Italia per i Music Awards è reduce da un successo che l’ha portata in testa alle classifiche mondiali, la pop star con i suoi capelli lunghi e ricci e gli occhi sgranati è tra le teenager più influenti al mondo.

Un grandissimo successo dopo 8 milioni di copie vendute per la canzone Royals, premiata con due Grammy Award, e i 4 milioni di copie vendute dell’album, Pure eroine

Lorde ha incontrato la stampa per raccontarsi e presentare la sua musica, Ella Yelich-O’ Connot, questo il suo nome all’anagrafe, è stata scoperta all’età di dodici anni da un talent scout della A&R, Scott Maclachlam, che gli offrì un contratto con la Universal; parte così  il suo sviluppo artistico lavorando con diversi compositori e cantautori: “Ho iniziato a fare musica intorno all’età di tredici anni, quando ho cominciato a comporre le mie prime canzoni e a realizzare alcuni provini per la mia etichetta”, racconta a Rockol la cantante, “in un secondo momento, dalla collaborazione con il mio produttore Joel Little, sono nati i brani che poi sono stati inseriti all’interno del mio album di debutto. È stato allora che ho capito che la musica, per me, non rappresentava più solamente una passione ma un obiettivo da portare avanti, un vero mestiere”.

Tra il marzo e il giugno del 2013 Lorde ha pubblicato due EP, “The love club” e “Tennis court”, che hanno anticipato l’uscita del suo primo album in studio “Pure heroine”. L’album, in giro di poco tempo, grazie anche al successo del singolo “Royals”Una canzone che ho scritto all’età di quindici anni, partendo dal testo.

“Mi sorprendo del successo che sia riuscita ad ottenere in questi mesi”, dichiara la cantante in merito al brano, ha riscosso ampi successi a livello mondiale  che hanno consentito alla cantautrice di ricevere i complimenti di alcuni big del panorama musicale internazionale.

Anzitutto quelli di Bruce Springsteen, che in occasione di un concerto temuto in Nuova Zelanda ha proposto dal vivo una cover di “Royals”: “Sono una grande fan del Boss”, rivela lei, “è stato un onore, per me, aver saputo che un mio brano sia stato scelto da Sprongsteen per aprire il suo concerto nel mio paese”.

Ai complimenti del Boss si sono poi aggiunte le lusinghe di Katy Perry (che ha proposto alla Lorde di aprire i concerti del suo “Prismatic World tour”, ricevendo però un netto rifiuto : “Katy mi ha offerto un’opportunità pazzesca. Il fatto è che sono sempre stata molto ‘indipendente’, ho sempre cercato di portare avanti le mie cose da sola. Poi, in quel periodo ero in giro per il mondo con il mio tour”, dichiara Lorde a tal proposito) e quelle di David Bowie.

In tempi recenti, inoltre, il Time ha inserito Lorde tra i personaggi del music business più influenti: “Non me l’aspettavo. Il fatto che la mia musica (e non altro) riesca ad influenzare i giovani ed i miei coetanei mi rende molto orgogliosa e fiera di me stessa. Al tempo stesso, comunque, avverto un forte senso di responsabilità; io faccio quello che ritengo più giusto fare. Credo sia normale che, prima o poi, ci possano essere dei passi falsi o degli errori. Ma fa parte del gioco”, commenta l’artista.

“In che modo riesco a bilanciare la popolarità e la mia giovane età? Semplice, cerco di fare quello che un normale diciassettenne fa per divertirsi. Uscire con gli amici, ad esempio, ma anche fare un bagno in piscina. So che le aspettative, nei miei confronti, sono molto alte. Il mio segreto è quello di trovare una sorta di bilanciamento tra la mia vita privata e il mio profilo pubblico”, dichiara poi al termine dell’incontro la cantautrice.

 

Dear-Jack-Domani-e-un-altro-film-ascoltaIl pubblico giovanile è entusiasta dei Dear Jack, anche se la band è arrivata seconda nel talent Amici di Maria de Filippi, la loro marcia verso il successo avanza inesorabile. Hanno ottenuto il disco d’oro con l’album, Domani è un altro film-prima parte, traguardo che gli frutta l’invito ufficiale ai “Music Awards” che si svolgeranno  al Foro italico di Roma e verranno trasmessi su Raiuno il 3 giugno .

E’ un grande onore per la giovane band che si esibirà al fianco di big come Biagio Antonacci, Alessandra Amoroso,Arisa,ligabue,Modà,Elisa, Pino Daniele, Laura Pausini, Max Pezzali, Giorgia, Emma e molti altri.

Anche su YouTube il video di “Domani è un altro film”, primo singolo estratto da “Domani è un altro film – prima parte” ha avuto   3 milioni le visualizzazioni.

Il gruppo dei Dear Jack aprirà  i due concerti italiani dell’estate dei “Modà”, il primo ci sarà allo Stadio Olimpico di Roma l’11 luglio 2014 e il secondo allo Stadio San Siro di Milano il 19 luglio.  Agli opening act della tranche italiana del tour dei Modà i vincitori morali di Amici 13 saliranno sul palco poco prima dell’inizio del concerto per suonare live i propri pezzi, contenuti nell’Ep di debutto.

Sono un vero e proprio fenomeno questo gruppo pop composto da 5 ragazzi,I Dear Jack da Amici In vetta alle Classifiche, la band è formata da: Riccardo Ruiu 25 anni, Alessandro Presti 23anni, Lorenzo Cantarini 23anni, Francesco Pierozzi 21anni, Alessio Bernabei 20anni.

31257_ppl“Resurrection” è l’ultimo album di Anastacia, la cantante americana ne parla ricordando i momenti difficili che recentemente ha dovuto e saputo superare.

“Quando stavo preparando questo album sentivo che rappresentava la mia resurrezione – ha detto -. Sono contenta di essere tornata”.Sono passati oramai sei anni dall’ultimo album, ma l’amore dei suoi fan è rimasto immenso.”Vi guardo negli occhi e lo ripeto oggi come dieci anni fa – afferma -. Siete la mia famiglia, vi sono molto grata per come mi avete accettata”.

“Resurrection” ha molti significati, due dei quali sono intrecciati a filo doppio con il privato di Anastacia. “Intanto tempo fa mi è stato detto che nella mitologia greca il mio nome significava ‘resurrezione’ – spiega -. Inoltre venivo da un periodo durissimo, difficoltà personali e poi l’anno scorso, quando stavo lavorando all’album, il cancro. Quindi non sapevo cosa mi avrebbe aspettato ma sentivo che questo sarebbe stato il lavoro della mia rinascita”.

“Sono forte ma i momenti difficili arrivano anche per me – dice -. Non è sempre facile. Quando sono stata male ho voluto che non si sapesse tutto quello che avevo passato e non girassero foto di me in ospedale per non turbare chi mi segue e mi vuole bene. Ma ora è importante parlarne perché voglio dire che si può lottare e vincere”.

Il 1 Giugno all’Arena di Verona, Anastacia sarà protagonista di una serata evento organizzata per festeggiare i “100 anni d’Opera + 1”. Per Anastacia è la prima esibizione nello storico anfiteatro, sarà accompagnata dall’orchestra e coro dell’Arena.

Dopo il calvario con  la recidiva del tumore al seno che l’aveva colpita anni fa, la cantante è stata sottoposta a una doppia mastectomia. Adesso è guarita ed è rinata,  lei utlizza la sua storia per dare coraggio agli altri. “Il mese della consapevolezza del cancro al seno offre a tutti quelli che stanno affrontando questo male un possibilità di ottenere forza e supportarsi l’un con l’altro – ha detto in un messaggio -. La diagnosi precoce mi ha salvato la vita due volte. Continuerò la battaglia e a diffondere la mia voce in ogni modo che potrò”.

E’ una donna veramente grande, grande, grande.

Temi caldi

prestiti per pensionati

I prestiti per pensionati sono finanziamenti personali non finalizzati rivolti a tutti i clienti anziani che percepiscono una pensione mensile. In quanto prestiti non finalizzati,...